Investimento : Rischio o Opportunità?

Investimento

Investimento : Rischio o Opportunità?

Voglio condividere con voi lettori del blog un mio personalissimo pensiero circa gli Investimenti e come valutare le Opportunità piuttosto che i Rischi.

Ogni giorno le adesioni ai nostri progetti aumentano a dismisura, e in proporzione aumentano anche le domande.

Inutile girarci attorno, la domanda su cui tutti girano è sempre la stessa:

Ma è sicuro?

Non vorrei sfondare l’ennesima porta aperta e farti la morale sulla situazione attuale delle nostre Banche e dei loro correntisti (molti spinti addirittura al suicido).

Quello che posso dirti per sdrammatizzare un attimo è che di sicuro c’è solo una cosa a questo mondo e spero per tutti noi arrivi il più tardi possibile.

Torniamo seri. La tremenda verità è che sulla faccia della terra di sicuro c’è davvero ben poco se non nulla.

Di sicuro c’è che qualunque passo decidi di fare nella vita, lo fai in modo “Consapevole”.

Facciamo qualche esempio.

Noi maschietti ci sposiamo “Consapevoli” del fatto che possiamo essere sbattuti fuori dalla porta da un momento all’altro. Accettiamo un posto di lavoro consapevoli di prendere una miseria (ma lo facciamo).

Potrei andare avanti a fare esempi, ma quello che voglio che ti rimanga a mente è questo: è il muro della “Consapevolezza” che una volta varcato ti spinge a fare determinate scelte.

Mi segui? Vorrei che ti fermassi un attimo a riflettere prima di continuare nella lettura. Pensa per un attimo ad ogni azione quotidiana e alla consapevolezza che ci metti nel farla.

Passi col rosso al semaforo? Bene, se lo hai fatto sei consapevole che possa passarti una macchina di traverso. (non lo fare!!)

E con gli investimenti?

Qualche analogia c’è.

Se decidi di investire, cerchi sicuramente un ritorno da quell’investimento. Se sei ancora bloccato, prendi tempo e tentenni hai davanti a te due muri da scavalcare prima di portarti all’azione.

  1. Muro Psicologico. Ne parlo a fondo nel mio ebook e come eliminarlo anche a livello mentale.
  2. Muro della Consapevolezza.

Per superare il muro della consapevolezza, puoi aiutarti con due domande facili facili.

  1. La cifra che sto investendo intacca il mio tenore di vita attuale? In assenza cosa cambierebbe?
  2. In presenza di un buon ROI (Return on Investment) come si alzerebbe l’asticella del mio tenore di vita?

Detto papale e papale la cifra da investire da un lato non deve intaccare il tuo tenore di vita, dall’altra prendi consapevolezza del fatto che può aumentarlo in maniera considerevole!

Guadagni 1200 euro al mese, ne aggiungi 350. Con 1550 Euro al mese come cambierebbe il tuo tenore di vita? Questo è solo un esempio di un piccolo ritorno mensile.

Ora sta a te decidere se ignorare il contenuto di questo articolo piuttosto che farne tesoro e spostare l’asticella verso le opportunità.

Vincenzo.

4 Comments on "Investimento : Rischio o Opportunità?"

  1. Ciao Vincenzo, quello che dici e` giusto, il problema arriva quando gli investimenti che proponi rientrano in un sistema manageriale che chiaramente si affida a situazioni italiane o estere che non sono vagliate in maniera corretta, vada per il fatto di accollarsi un rischio diciamo “rischiabile” dove ci siano delle variabili che possono inficiare il rendimento ma va meno bene quando ci si affida a delle persone che fanno tutt’altro rispetto a quello che dicono e magari il gruppo manageriale li aveva decantati tanto da farne uno dei cavalli di battaglia.
    Se l’azienda che offre opportunita` d’investimento risulta solo sulla carta ed i suoi affari non vengono minimamente passati al setaccio dal gruppo management l’errore di chi e` ? Qui non si tratta piu` di rischio ma di superficialita`legata a chi dovrebbe garantire almeno la serieta`.
    Manager che non sanno che queste societa`non hanno ottenuto il benestare della consob, che alimentano sistemi di guadagno analoghi, non fanno certo un buon lavoro e se vuoi crescere in corso d’opera mi sta bene ma devi essere pronto a farti carico di mancanze nella tua professionalita` proteggendo i tuoi investitori perche` a perdere la fiducia ci vuole un attimo ed i fatti, tu lo sai, contano piu`di mille parole.

    • Ciao Ester. L’importante è non fare mai il “passo più lungo della gamba” e approcciare in maniera consapevole a quello che si fa. Che si tratti di investimenti o qualunque altra cosa nella nostra vita. E se non ce la fai, non avere mai paura a chiedere info o aiuto a chi ha affrontato già le burrasche.

      Ritornando a quello che scrivi, mi sembra chiaro ancora il vecchio approccio di affidarsi a qualcuno e fidarsi di quel qualcuno. Questo non lo accetto nel 2016. Banche che saltano, investitori sul lastrico e vi affidate ancora a qualcuno? Essere dei buoni investitori rientra nelle nostre priorità quotidiane. I nostri investimenti vanno gestiti in prima persona proprio come gestiamo il nostro bilancio familiare.

      Affidarsi agli altri serve solo a farci stare bene con il nostro ego, sicuri un domani di scaricare la colpa a qualcun altro. Niente più. E in tutto questo non ci vedo nulla di costruttivo a livello personale.

      Investitori non si nasce ma lo si diventa, nel tempo come scritto nel mio ebook.

      Un caro saluto.

  2. Carissimo Vincenzo asserisci nella rsposta alla sig,ra Ester che: “…affidarsi a qualcuno e fidarsi di quel qualcuno…” oggi non sia cosa buona;
    e che quindi “…I nostri investimenti vanno gestiti in prima persona proprio come gestiamo il nostro bilancio familiare…”

    Ma (perdona l’ignoranza) quel “qualcuno” non saresti Tu in questo caso (cioe’ “Noi” ci fidiamo di Te e dunque di riflesso di quello che Tu proponi)

    Cordialmente

    • Ciao Carlo.

      Se ti affidi “completamente” a me commetti nuovamente un grosso errore. Mi spiego meglio. Condivido con i miei lettori quello che è nella più forma più semplice il mio pensiero. Ma non perchè la penso così e sono quadrato.

      Purtroppo anche io (se hai letto il mio ebook forse lo sai) sono incappato in una serie di situazioni difficili e solo oggi a distanza di 3 anni circa ne sto uscendo. Sicuramente posso dirti cosa NON fare in quel mare di INFOrmazioni che circolano sulla rete!

      Le opportunità sono davvero pochissime per come intendo io il modo di fare Business e Imprenditoria. Si possono contare sulle dita di UNA mano.

      A presto e un abbraccio,
      Vincenzo.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*